Se già è complicato capire come schierare le formazioni di fantacalcio nelle primissime giornate di campionato, figurarsi come possa esserlo dopo una sosta per le nazionali così intensa e con le coppe europee che incombono.

La nuova stagione della nostra Hyboria League ripartirà dai soliti vecchi problemi, aggravati da una gestione della “baracca calcio” che fa acqua da tutte le parti: i calendari troppo fitti e l’iper-spezzatino. Ogni anno è sempre peggio.




#AquiloniaArgos

Messa da parte l’inutile polemica iniziale passiamo subito al fantacalcio giocato (o meglio, da giocare) aprendo la presentazione delle gare di questa giornata dal Conan Memorial Colosseum di Tarantia, stadio nel quale i campioni in carica di Aquilonia affronteranno Argos in un remake della partita che, appena tre mesi fa, gli aveva consentito di vincere il secondo Scudo d’Oro della loro storia. Era l’ultimo week-end di maggio e si giocava l’ultima giornata della stagione 2020-2021. I Crusaders si imposero con un netto 4-1 mettendo le mani sul titolo grazie alle reti di Franck Kessiè, Quagliarella e Lukaku.

Il belga sarà il grande assente di questa sfida. L’uomo-simbolo della vittoria del secondo titolo crociato ha fatto le valigie ed è andato via, senza quasi salutare. Al suo posto è arrivato Tammy Abraham, un classe ’97 che oggi farà reparto con due vecchietti terribili: il classe ’83 Fabio Quagliarella, veterano indiscusso di questa squadra e uomo simbolo del primo Scudo d’Oro, quello vinto nella stagione 2018-2019; e Zlatan Ibrahimovic, classe ’81, al rientro dopo una lunga assenza. Lo svedese non ha i 90 minuti nelle gambe, ma a noi convince più lui a mezzo servizio che il resto degli uomini d’attacco a disposizione. Ilicic ha il mal di schiena e siederà in panchina cosi come i sudamericani Correa e Lozano. Da oggi Aquilonia avrà anche un nuovo capitano: Franck Kessiè.

Il campionato di Argos non comincerà sotto i migliori auspici. I Mariners dovranno fare a meno di Paulo Dybala e di Andrea Belotti. Speriamo che l’argentino, rientrato last-minute dall’Argentina, e il capitano, ancora alle prese con un problema fisico, possano tornare presto per dare il loro contributo alla causa. L’attacco sarà affidato allo spagnolo Morata che opererà col supporto di Daamsgard e Saelemaekers. In mediana esordirà il neo-acquisto Manuel Locatelli.

4-3-33-4-2-1
Szczesny
Di Lorenzo
Ferrari G
Mancini
Izzo
Badelj
Kessiè C
Barak
Ibrahimovic
Quagliarella
Abraham
Handanovic vC
De Silvestri
Acerbi
Marusic
Ruiz
Tonali
Locatelli
Candreva
Saelemaekers
Daamsgard
Morata
Panchina: Perin, Montipo’, Florenzi, Samir, Biraschi, Kumbulla, Romagnoli vC, Svanberg, Bandinelli, Basic, Perisic, Correa, Lozano, Ilicic, BonazzoliPanchina: Radu I, Skorupski, de Ligt, Nastasic, Biraghi, Ceppitelli, Colley, Kyriakopoulos, Radu S, Koopmeiners, Lopez M, Mc Kennie, Verre, Belotti C, Henry



#NemediaCorinthia

Quella del Belverus Dome tra Red Dragons e Wisemen è la classica sfida da tripla. Da un parte i rosso-neri, delusi da una sessione di mercato disastrosa ma con l’orgoglio di chi ha lo Scudo d’Argento cucito sul petto. Dall’altra i bianco-verdi, formazione data tra le favorite anche dai nostri amici di twitter, ma reduce da una stagione con più ombre che luci e i cui risultati mediocri sono stati ottenuti con una rosa sostanzialmente molto simile a quella di quest’anno.

Siamo ancora alla prima giornata e Nemedia è già senza attaccanti di ruolo. E dovremo abituarci perché quest’anno questo sarà il refrain. L’unico dei nuovi acquisti che giocherà titolare sarà Felipe Anderson che ha vinto il ballottaggio con Gyasi per completare il tridente d’attacco leggero che vedrà protagonisti, insieme al brasiliano della Lazio, anche Jeremie Boga e il Capitano Lorenzo Insigne.

Corinthia, che avrà disposizione Osimhen dopo la riduzione della squalifica, risponderà con un tridente in cui il nigeriano sarà affiancato da Mkhitaryan e Duvan Zapata. Gasperini ha assicurato che il colombiano ci sarà contro la Fiorentina e noi vogliamo fidarci di lui. Risulta indisponibile Chiesa, infortunatosi con la nazionale. Sergeij Milinkovic-Savic esordirà con la fascia di capitano al braccio. Fascia ereditata dall’ex compagno laziale Marco Parolo.

4-3-3 FN3-4-1-2
Zoet
Darmian
Gunter
Nuytinck
Augello
Pellegrini Lo vC
Pessina
Malinovskyi
Boga
Felipe Anderson
Insigne C
Milinkovic-Savic V
Hernandez
Milenkovic vC
Demiral
Lazovic
Bonaventura
Milinkovic-Savic S C
Pereyra
Mkhitaryan
Zapata D
Osimhen
Panchina: Provedel, Belec, Dumfries, Maehle, Ibanez, Strandberg, De Maio, Pasalic, Nandez, Strootman, Kovalenko, Gyasi, Verde, Nzola, Borja Mayoral. Panchina: Berisha, Dragowski, Djimsiti, Vina, Dawidowicz, Ismajli, Luperto, Lykogiannis, Sensi, Veloso, Cristante, Coulibaly L, Berardi, Bajrami, Okereke.



#OphirKoth

Quella del Red River Bridge è la sfida tra le due squadre che sono maggiormente migliorate in questa estate di scambi. Da una parte i Golden Shields che in molti danno come favoriti nella corsa al titolo. Dall’altra gli Steelers, seriamente intenzionati a sfatare quel tabù che li vede quale unica squadra del nostro fantacalcio a non essere mai riuscita a salire su di un podio.

Il recupero di Olivier Giroud, che fermo ai box per aver contratto il coronavirus, appare un po’ troppo tardivo per lanciarlo in campo sin dal primo minuto. Non sarà un gran problema per Ophir che ha a disposizione il miglior parco attaccanti del nostro fantacalcio. Al fianco di Immobile e Vlahovic giocherà il giovane Raspadori, al suo esordio assoluto nella nostra Lega. Esordio anche in difesa per l’esterno Nahuel Molina, preferito al veterano Mimmo Criscito, per Arslan in mediana e per Rui Patricio tra i pali. Graditissimo il ritorno di Dennis Praet, già protagonista del nostro fantacalcio nelle stagioni 2017-2018 e 2018-2019 con la maglia degli Zingara Smugglers.

Koth dovrà fare a meno di Louis Muriel vittima di una lesione muscolare che potrebbe bloccarlo ancora per alcune settimane. Insieme a Joao Pedro e ad Edin Dzeko giocherà, allora, il neo-acquisto Mancuso che ha vinto il ballottaggio con il compagno di squadra Cutrone, ex di questa sfida. A difendere i pali dei grigio-azzurri ci sarà Vicario, appena arrivato dagli Zamora Snatchers.

4-3-34-3-1-2
 Rui Patricio
Ansaldi
Koulibaly
de Vrij vC
Molina
Brozovic
Arslan
Praet
Raspadori
Immobile C
Vlahovic
Vicario
Calabria
Bastoni A
Palomino
Singo
Leiva
Marin
Maggiore
Joao Pedro C
Dzeko
Mancuso
Panchina: Fuzato, Silvestri, Criscito, Mario Rui, Rodriguez R, Danilo, Odriozola, Bennacer, Hernani, Pulgar, Baselli, Pjaca, Callejon, Caprari, Kean.Panchina: Ujkani, Audero, Bonucci, Carboni, Chiriches, Marchizza, Caceres, Busio, Ricci, Traorè, Rincon, Orsolini, Zaccagni, Pandev vC, Cutrone.



#StygiaBrythunia

Sarà una stagione tutta da scoprire (e da soffrire) per Ophidians e Barbudos. Entrambe le squadre hanno perso i proprio uomini simbolo durante queste ultime sessioni di mercato e dovranno riscostruirsi quasi da zero.

Stygia esordirà con un inedito 4-4-2 A. Le due punte saranno il veterano Leonardo Pavoletti e il neo-acquisto Felipe Caicedo. A supportare i due attaccanti ci saranno Kulusevski e l’altro neo-acquisto Hakan Calhanoglu. In difesa esordiranno lo spezino Simone Bastoni mentre i pali saranno difesi dal veterano Consigli.

Brythunia risponderà in maniera speculare. Le due punte del 4-4-2 A approntato per i giallo-neri saranno i neo-acquisti Sanabria ed Arnautovic. In loro supporto giocheranno Bernardeschi e Zaniolo di cui diamo per scontato il recupero in tempo utile. Tra i pali esordirà l’attesissimo neo-acquisto Maignan.

4-4-2 A4-4-2 A
Consigli
Gosens
Skriniar vC
Bastoni S
Toljan
Veretout C
Mandragora
Calhanoglu
Kulusevski
Caicedo
Pavoletti
Maignan
Larsen
Toloi
Manolas
Dalbert
Barella vC
Tameze
Zaniolo
Bernardeschi
Sanabria
Arnautovic
Panchina: Pegolo, Lezzerini, Alex Sandro, Rogerio, Zappacosta, Zeegelar, Rugani, Martinez Quarta, Djuricic, Ilic, Torreira, Rabiot, Deulofeu, Barrow, Keita.Panchina: Tatarasanu, Ospina, Hysaj, Smalling C, Soumaoro, Jaroszynski, Patric, Pobega, Lazzari, Vidal, Bakayoko, Pussetto, El Shaarawy, Leao, Shomurodov.



#ZingaraZamora

La presentazione delle partite di questa prima giornata di fantacalcio si conclude con la sfida dell’Ocean Mancera tra gli Smugglers, detentori dello Scudo di Bronzo e gli Snatchers del nuovo capitano Simon Kjaer.

I padroni di casa di Zingara dovranno fare a meno della propria stella Lautaro Martinez che partirà dalla panchina nella sfida di Marassi tra Sampdoria e Inter dopo essere rientrato in ritardo dal sudamerica. Tutto il peso dell’attacco sarà sul spalle dell’ultimo arrivato, Ciccio Caputo. L’ex Stygia Ophidians e Ophir Golden Shields giocherà come unica punta, supportato da una folta batteria di tre trequartisti composta da Luis Alberto, Ante Rebic e dall’altro neo-acquisto Pedro. In porta esordirà Marco Sportiello mentre in difesa esordirà Caldara.

Zamora risponderà con un 4-4-2 A in cui Verdi e Brahim Diaz agiranno in supporto ad un tandem d’attacco composto dai neo-acquisto Simy e Simeone. Il neo-capitano Kjaer guiderà una difesa a quattro che vedrà l’esordio dell’ex Nemedia Red Dragons Dimarco. La coppia in mediana sarà del tutto inedita con Elmas e Schouten che cercheranno di non far rimpiangere l’assenza degli infortunati Zielinski (il polacco sarà comunque in panchina) e Demme.

4-2-3-14-4-2 A
Sportiello
Caldara
Bremer
Chiellini C
Luiz Felipe
Freuler
Soriano
Luis Alberto
Pedro
Rebic
Caputo
Cragno
Dimarco
Kjaer C
Tomori
Karsdorp
Elmas
Schouten
Verdi
Diaz
Simeone
Simy
Panchina: Musso, Sirigu, Medel, Aina, Sutalo, M’bayè, Maksimovic, Igor, Fares, Haas, Rovella, Frattesi, Miranchuk, MartinezL, Destro.Panchina: Radunovic, Reina vC, Faraoni, Rodrigo Becao, Yoshida, Zappa, Bonifazi, Magnani, Zielinski, Silva A, Linetty, Bentancur, Messias, Politano, Lasagna.



E con le formazioni della prima giornata è tutto.

Ci risentiamo su twitter col solito consueto #TwittaHyboriaMinutoperMinuto:

#TwittaHyboriaMinutoperMinuto

Scappo al lavoro. Sarò in trasferta sia oggi che domani ma ce la metterò tutta a seguire questa prima giornata come merita.