Il girone autunnale si è concluso con un turno ricco di bonus e colpi di scena. Le partite sono rimaste tutte in bilico fino a lunedì. I posticipi di Cremona e Reggio Emilia, infatti, nel bene e nel male, hanno influenzato tutti e cinque i risultati delle gare in programma.


I punteggi

La dominatrice incontrastata di questo week-end è stata Zamora.

Simon Kjaer e compagni hanno fatto incetta di bonus pesanti al sabato per poi sedersi sul divano coi pop corn in mano.

Per gli Snatchers si tratta della terza “V” nera stagionale. Un numero davvero sorprendente visto e considerato che nei cinque anni precedenti i bianco-neri erano riusciti a conquistarne appena nove e che, prima dell’inizio di questa stagione, avevano fatto registrare il record negativo di quarantanove giornate consecutive senza vittorie.




Il Campionato di Lega

La marcia della capolista Brythunia pareva dovesse continuare inarrestabile. E invece i giallo-neri si sono fatti sorprendere dai Mariners.

Eravamo arrivati ai due ultimi posticipi del lunedì con i Barbudos in pieno controllo della partita. Le reti di Leao, Barella e Arnautovic sembravano metterli al riparo da possibili rimonte.

Leao dopo il 4-1 al Monza

Cremonese-Sampdoria e Sassuolo-Verona hanno cambiato le carte in tavola. Prima il goal del veterano Colley e poi la perla del giovane Laurientè hanno rinfocolato le speranze dei padroni di casa. Speranze rivelatesi fondate quando siamo andati a contare i voti.

Argos ha raggiunto tranquillamente la seconda soglia-goal mentre Brythunia si è fermata a mezzo punto dal fatidico 77,0, quota fissata dal regolamento per l’assegnazione della terza rete alle squadre che giocano in trasferta. E’ mancato il solito supporto del capitano Chris Smalling, uscito per la prima volta dal campo con un’insufficienza.

Al Kings Road Park di Messantia è finita 2-2.

Per Brythunia, unica squadra ancora imbattuta, si tratta del terzo pareggio esterno consecutivo dopo quelli sui campi di Ophidians e Wisemen.


Quello tra Mariners e Barbudos è stato l’unico incontro conclusosi in parità.

I Corinthia Wisemen di mister Dario Cirillo hanno centrato un importantissimo successo ai danni dei campioni in carica di Ophir in una partita molto equilibrata e terminata col punteggio di 2-1.

I bianco-verdi hanno risposto con Viktor Osimhen al vantaggio iniziale degli ospiti firmato dal subentrante Moise Kean.

La differenza l’hanno poi fatta le pagelle (neanche un’insufficienza per i bianco-verdi) e il solito bonus capitano arpionato da Sergej Milinkovic-Savic.

Il serbo è il vero trascinatore di questa franchigia. Tanto quanto lo è della splendida Lazio di Maurizio Sarri.

Grazie a questa vittoria i Wisemen si sono riappropriati del secondo posto in classifica, tornando a cinque lunghezze dalla capolista Brythunia.


E’ stato netto, al contrario, il successo degli Zingara Smugglers contro la Nemedia.

Gli arancio-neri hanno battuto i Dragoni per 3-0 agganciandoli in terza posizione.

La partita si era messa subito su binari molto positivi per i padroni di casa, passati in vantaggio grazie alla doppietta del capitano Lautaro Martinez in Fiorentina-Inter.

Nemedia aveva riaperto i giochi con Felipe Anderson ma le sue speranze di rimonta sono naufragate nel tardo pomeriggio di lunedì quando Dessers, alla prima presenza da titolare nel nostro fantacalcio, ha sprecato dagli undici metri la possibilità dell’aggancio, affossando definitivamente il punteggio dei rosso-neri.

A chiudere i conti ci ha pensato poi Frattesi, in rete nell’ultimo posticipo tra Sassuolo e Verona.


La partita più divertente del week-end è stata, senza alcun dubbio, quella del Tempio di Seth tra Ophidians e Snatchers.

La povera Stygia, ancora senza vittorie e ancora desolatamente ultima, s’era subito illusa. Il doppio vantaggio firmato da Rabiot faceva pensare che i giallo-cerchiati potessero vivere un week-end completamente diverso dagli ultimi.

Ma Zamora si era prontamente rimessa in corsa grazie capolavoro di Mazzocchi in Salernitana-Spezia.

E poi è arrivato il ciclone Brahim Diaz.

Avevamo schierato una Zamora a trazione milanista e la nostra scelta è stata premiata. La rotonda vittoria del Diavolo a San Siro contro il Monza ha fruttato carrettate di bonus ai bianco-neri.

Oltre alla doppietta del fantasista spagnolo, Kjaer e compagni hanno incamerato anche un goal e un assist dell’esordiente Origi.

Stygia ha provato a riaprirla con Gerard Deulofeu, ma ormai era troppo tardi.

Le ultime speranze dei padroni di casa erano riposte in David Okereke, ma il nigeriano ha fallito più volte, lunedì contro la Sampdoria, il punto del possibile pareggio.

La gara si è conclusa, quindi, sul punteggio di 3-4 in favore di Zamora.

Gli Snatchers, che probabilmente non sono ancora pronti per un campionato d’alta classifica, stanno tuttavia continuando a mostrare un netto miglioramento rispetto alle ultime stagioni. Saranno difficili da affrontare per chiunque.


L’ultima sfida in programma in questo week-end era quella della Korshemish Arena tra Koth e Aquilonia e se la sono aggiudicata con un secco 2-0 gli Steelers.

I grigio-azzurri hanno portato a casa l’intera posta in palio grazie alla rete di Zaccagni (il più in forma dei suoi in questo avvio di stagione) e al rigore parato da Emil Audero a Cremona.

Il portiere doriano ha fatto mettere a referto anche un cleansheet rimediando al pesante malus di Louis Muriel, espulso nei momenti finali di Atalanta-Lazio.

Questo risultato permette a Koth di risalire in quinta posizione, al pari della Zamora, mentre relega la nobile Aquilonia nei bassifondi della classifica.

I Crusaders, che sono stati traditi ancora una volta dai propri attaccanti, sembrano costretti ad un campionato da comprimari.




La Coppa di Lega

La classifica della Coppa di Lega vede una lotta serrata in vetta tra le due franchigie orientali, Brythunia e Zamora, che la settimana prossima di affronteranno vis-à-vis nel secondo derby dell’Est di questa stagione.

Più staccate, ma non di molto, ci sono Corinthia e Nemedia che corrono quasi a braccetto a ridosso dell’ultimo gradino del podio.




La Supercoppa di Lega

Rimane solido il vantaggio di Brythunia in Supercoppa.

I Barbudos, pur non brillando (un solo punto extra in questa giornata) mantengono oltre dieci lunghezze di vantaggio sulla più immediata inseguitrice che, al momento, è Zamora.

E’ stato fragoroso il tracollo della Nemedia che, mettendo a referto il proprio peggior punteggio stagionale (59,0), è precipitata di ben nove punti vedendosi scavalcata, oltre che dagli Snatchers, anche da Wisemen e Crusaders.

Aquilonia, in particolare, continua a viaggiare ad una media di punti extra fuori dal normale. Migliore anche di quella della capolista Brythunia. Continuando con questo ritmo i bianco-rossi, che arrancano malamente sia in Campionato che in Coppa, potrebbero diventare dei seri candidati alla vittoria finale delle Spade d’Oro di Hyboria.




La classifica dei marcatori

Sergej Milinkovic-Savic ha riagganciato Chris Smalling in cima alla classifica dei cannonieri.

La strana coppia di insoliti bomber comanda la graduatoria con oltre quattro reti di vantaggio su Ciro Immobile (detentore del titolo), Lautaro Martinez e Barella.

Una delle due marcature extra che abbiamo potuto assegnare in questo turno è andata proprio al capitano dei Corinthia Wisemen. L’altra a Kostic dei Koth Steelers.

Due sono state le reti reali che, invece, non abbiamo potuto convertire in marcature utili alla nostra graduatoria: quella di Felipe Anderson e quella di Arnautovic.



La prossima giornata

Il girone invernale, quello che si interromperà a breve per far partire la carovana mondiale, si aprirà, come già annunciato, col secondo Derby dell’Est di questa stagione.

Per questa trasferta in casa dei rivali zamoriani, la capolista Brythunia dovrà far a meno di Martin De Roon ma potrebbe riavere a disposizione Zambo Anguissa.

Zamora, invece, a parte Rodrigo Becao, dovrebbe avere più o meno tutti gli effettivi a disposizione. Vedremo cosa si inventeranno i bianconeri per fermare la corazzata rivale.

Saranno tutte da seguire le sfide tra Koth e Zingara e tra Nemedia e Corinthia.

I risultati di queste due partite potrebbero ridefinire meglio la graduatoria sgranando l’affollato gruppo di centro classifica oppure rendendolo ulteriormente compatto.

I campioni in carica di Ophir, in palese difficoltà dopo l’ennesima sconfitta, andranno a cercare un nuovo inizio in casa del fanalino di coda Stygia in una partita che, solo apparentemente, sembra facile.

Il quadro sarà completato dalla sfida del Conan Memorial di Tarantia tra Aquilonia e Argos.




E con i risultati della nona giornata è tutto.

Vi lascio al consueto file excell con tutti i risultati nel dettaglio.

Risultati del nostro fantacalcio

Ci sentiamo su twitter.