Siamo finalmente giunti all’ultimo dei quattro doppi turni che hanno aperto questa anomala stagione di Hyboria League. Al termine della settima e dell’ottava giornata il nostro calendario sarà nuovamente allineato a quello della Serie A e il tutto potrà ricominciare a scorrere regolarmente fino alla fine del Campionato.

Andiamo, dunque, a presentarvi le formazioni di tutte e dieci le partite in programma partendo dal match clou dell’Olympic Stadium di Akbitana.




LA SETTIMA GIORNATA


#CorinthiaBrythunia

I Corinthia Wisemen di mister Dario Cirillo e la capolista Brythunia sono le uniche due squadre ancora imbattute. Il distacco in classifica tra le due compagini è di quattro punti. E’ sicuramente troppo presto per parlare di partita decisiva, ma un eventuale successo degli ospiti potrebbe, a meno di un quarto della stagione, già scavare un solco profondo tra la vetta e le inseguitrici.

Corinthia ha ancora l’infermeria piena. Agli infortuni di Dybala e Di Maria fa da contraltare, però, la buona notizia del recupero di Viktor Osimhen, l’attaccante di gran lunga più importante della rosa a disposizione di mister Cirillo. La punta nigeriana giocherà supportata da Nedim Bajrami e Nico Gonzalez. A centrocampo verrà confermato Bryan Cristante dopo l’ottima prova offerta contro gli Zingara Smugglers.

Brythunia ricorrerà al suo classico il 4-4-2 A schierando in campo entrambi gli ex bianco-verdi Candreva e Caprari e lasciando fuori De Keteleare, ancora alle prese con alcuni problemi fisici. L’acciaccato Anguissa, pedina fondamentale nella cavalcata giallo-nera di queste prime sei giornate, sarà rimpiazzato da Manuel Lazzari.

3-4-2-14-4-2 A
 Milinkovic-Savic V
Bremer
Hernandez
Milenkovic vC
Milinkovic-Savic S C
Bonaventura
Pereyra
Cristante
Bajrami
Gonzalez
Osimhen
Meret
Kalulu
Patric
Smalling C
Valeri
Lazzari
Barella vC
Candreva
Zaniolo
Caprari
Leao
Panchina: Berisha, Radu I, Carnesecchi, Demiral, Djimsiti, Kiwior, Vina, Hien, Luperto, Lazovic, Coulibaly L, Paredes, Veloso, Berardi, Lammers.Panchina: Sirigu, Tatarusanu, Doig, Hysaj, Soumaoro, Marlon, Lykogiannis, De Roon, Tameze, Anguissa, Dominguez, Marcos Antonio, Saponara, Shomurodov, Arnautovic.



#NemediaArgos

I Red Dragons sono reduci da un week-end in chiaro-scuro. Lorenzo Pellegrini e compagni rimangono una delle squadre candidate a lottare almeno per il podio ma devono riuscire a trovare un po’ di continuità. Sul banco degli imputati ci sono soprattutto gli attaccanti, ancora troppo poco incisivi rispetto a quanto ci si potesse aspettare.

Sfruttando il turno casalingo, Nemedia riproporrà l’attacco pesante. Il tridente sarà composto dagli juventini Vlahovic e Milik e dallo spezzino Nzola. Lo squalificato Hateboer sarà sostituito dal compagno di squadra Maehle. Tra i pali riconfermeremo Di Gregorio.

Argos risponderà mettendo in campo una sola punta di ruolo, Piatek. Il polacco sarà supportato da Djuricic e Sensi, ex di questa sfida. Tra i pali ci sarà nuovamente Onana anche se pare ancora aperto in casa Inter il ballottaggio tra il camerunense e Samir Handanovic.

4-3-33-4-2-1
Di Gregorio 
Dumfries
Kim
Ibanez
Maehle
Pellegrini Lo C
Rovella
Malinovskyi
Nzola
Vlahovic vC
Milik
Onana
Marusic
Colley
Biraghi
Lopez M
Tonali C
Koopmeiners
Marin
Sensi
Djuricic
Piatek
Panchina: Cragno, Falcone, Darmian, Augello, Dodo, Buongiorno, Pasalic, Vieira, Pickel, Kovalenko, Pjaca, Anderson F, Gyasi, Dessers, Raspadori.Panchina: Handanovic vC, Skorupski, Posch, De Silvestri, Ampadu, Schuurs, Soppy, McKennie, Locatelli, Pessina, Ascacibar, Mkhitaryan, Laurientè, Success, Nestorovski.



#OphirKoth

Quella tra i campioni in carica di Ophir e la gagliarda Koth è una delle partite più interessanti di questa giornata. I Golden Shields, grandi favoriti in partenza, sono in grave difficoltà e hanno urgente bisogno di raddrizzare la situazione prima che il distacco dalla vetta diventi preoccupante. L’avversario di questa settima giornata non è dei più semplici, anzi. In questi primi sei turni gli Steelers hanno abbondantemente dimostrato di essere pronti ad un campionato di alta classifica.

Le assenze dell’infortunato Brozovic e dello squalificato Amrabat hanno ridotto le scelte per una mediana di Ophir che vedrà titolari, ancora una volta, il giovane Asslani e l’ex Rincon. Il tridente sarà quello titolare col fenomeno Kvaratskhelia a supporto del capitano Ciro Immobile e di Olivier Giroud.

Koth affiderà l’attacco a Jovic e Muriel. Sarà loro il compito di scardinare la retroguardia dei Golden Shields. In difesa gli infortunati Rrahmani e Calabria saranno sostituiti da Bijol e Carlos Augusto, quest’ultimo determinante nello scorso doppio turno col suo goal allo Spezia.

3-4-1-24-4-2 A
Rui Patricio
Udogie
Marì
Mario Rui
Bennacer
Asslani
Rincon
Barak
Kvaratskhelia
Giroud
Immobile C
Vicario
Bastoni A
Bonucci
Bijol
Carlos Augusto
Makengo
Meitè
Lovric
Zaccagni
Muriel
Jovic
Panchina: Svilar, Silvestri, Lazaro, Danilo, Rodriguez R, de Vrij vC, Ferrari A, Gendrey, Arslan, Miretti, Vlasic, Sabiri, Kean, Beto.Panchina: Ujkani, Audero, Lucumì, Singo, Daniliuc, Parisi, Villar, Kostic, Ekdal, Henderson, Orsolini, Miranchuk, Cabral, Dzeko, Henry.



#StygiaAquilonia

Stygia e Aquilonia sono le squadre più vincenti della storia del nostro fantacalcio ma dei fasti passati pare non essere rimasta più traccia. Il campionato di entrambe è partito in maniera pessima. I Crusaders sono messi meglio, ma è solo apparenza. I quattro punti di differenza in campionato non rispecchiano fedelmente quelle che sono state le performance, grossomodo equivalenti, delle sue franchigie in queste prime sei giornate.

Stygia andrà a caccia del primo successo stagionale puntando tutto sui suoi trequartisti. Alle spalle del solo Okereke, infatti, giocheranno Calhanoglu, Ikonè e Deulofeu. I pali saranno difesi da Consigli.

Aquilonia risponderà con un 4-4-2 A in cui Ederson e l’ex Verdi (protagonista nel triplete stygiano della stagione inaugurale) avranno il compito di ispirare le due punte Abraham e Pinamonti.

4-2-3-14-4-2 A
Consigli vC
Rogerio
Acerbi
Skriniar C
Toljan
Aebischer
Rabiot
Calhanoglu
Ikonè
Deulofeu
Okereke
Szczesny vC
Di Lorenzo C
Mancini
Ferrari G
Spinazzola
Vilhena
Matic
Ederson
Verdi
Abraham
Pinamonti 
Panchina: Pegolo, Sepe, Bianchetti, Rugani, Stojanovic, Martinez Quarta, Alex Sandro, Esacalante, Pobega, Vecino, Cataldi, Sansone, Di Francesco, Lookman, Kouamè.Panchina: Perin, Montipo’, Bereszynski, Baschirotto, Bronn, Umtiti, D’Ambrosio, Krunic, Basic, Zalewski, Ndombelè, Bandinelli, Zurkowski, Radonjic, Quagliarella.



#ZingaraZamora

La sorprendente Zamora ha intenzioni serie. Dopo un avvio di campionato molto positivo i bianco-neri sono chiamati a confermarsi in questa difficile trasferta sul campo degli Smuggelrs.

Zingara proverà a cambiare qualcosina in avanti dopo le ultime, deludenti, prove delle sue punte. L’unico attaccante di ruolo sarà il capitano Lautaro Martinez. Alle sue spalle agiranno tre trequartisti: Cuadrado (solitamente protagonista in positivo nei derby tra la Juve e il Toro), Rebic e Strefezza. I pali saranno difesi da Sportiello.

Zamora proverà a sfruttare la voglia di rivincita dell’ex Mattia Destro schierandolo titolare per la prima volta in stagione. Il marchigiano sarà affiancato dal Gallo Belotti e da Matteo Politano per un tridente tutto italiano.

4-2-3-14-3-1-2
 Sportiello
Pezzella Giu
Igor
Erlic
Nikolaou
Lobotka
Frattesi
Cuadrado
Strefezza
Rebic
Martinez L C
Provedel
Mazzocchi
Tomori
Romagnoli A
Gosens
Mandragora
Zielinski
Agudelo
Politano
Belotti
Destro
Panchina: Terracciano, Gollini, Cambiaso, Djidji, Medel, Ostigard, Gyomber, Lukic, Henrique, Soriano vC, Haas, Pedro, Luis Alberto, Caputo, Gabbiadini.Panchina: Maximiano, Dragowski, Dimarco, Perez N, Rodrigo Becao, Karsdorp, Linetty, Bourabia, Walace, Schouten, Diaz, Thorstvedt, Messias, Zanimacchia, Origi.



L’OTTAVA GIORNATA


#AquiloniaCorinthia

Il secondo appuntamento di questo week-end per i Corinthia Wisemen di mister Dario Cirillo sarà tutt’altro che semplice. Sulla carta i bianco-verdi sono favoriti ma le numerose assenze non consentiranno, ancora una volta, al coach napoletano di schierare la miglior formazione possibile.

Due saranno le novità principali in casa Crusaders: Aquilonia farà esordire dal primo minuto Umtiti e Ndombelè, due giocatori arrivati un po’ in sordina nell’ultima sessione di mercato estiva ma che, sul lungo periodo, potrebbero andare a costituire la spina dorsale della squadra entrando a far parte, regolarmente, delle rotazioni.

Mister Cirillo ha deciso di effettuare solo tre cambi rispetto alla formazione di Corinthia impegnata nel turno parallelo contro Brythunia. Il primo sarà in porta, con la seconda presenza da titolare di Ionut Radu. Il secondo riguarderà la retroguardia con l’inserimento di Demiral al posto di Bremer. L’altro coinvolgerà l’attacco con il lancio nella formazione titolare di Mimmo Berardi, nella speranza che il fantasista del Sassuolo, ormai pienamente recuperato, possa giocare un interessante spezzone contro l’Atalanta.

4-3-1-23-4-2-1
Szczesny vC
Di Lorenzo C
Mancini
Umtiti
Spinazzola
Ndombelè
Matic
Zalewski
Lozano
Abraham
Pinamonti
Radu I
Demiral
Hernandez
Milenkovic vC
Milinkovic-Savic S C
Bonaventura
Pereyra
Cristante
Berardi
Gonzalez
Osimhen
Panchina: Perin, Montipo’, Bereszynski, Baschirotto, Ferrari G, Bronn, D’Ambrosio, Bandinelli, Krunic, Vilhena, Basic, Zurkowski, Correa, Radonjic, Quagliarella.Panchina: Carnesecchi, Milinkovic-Savic V, Vina, Bremer, Djimsiti, Kiwior, Hien, Luperto, Lazovic, Coulibaly L, Paredes, Veloso, Bajrami, Lammers.



#ArgosStygia

Quello tra Argos e Stygia è un confronto di bassa classifica tra le due squadre principalmente iniziate di recitate il ruolo da Cenerentola in questa stagione.

Argos si affiderà ancora una volta al polacco Piatek, giunto dagli Ophidians proprio nell’ultima sessione di mercato. L’altro fresco ex, Djuricic, sarà lasciato in panchina in favore dell’armeno Mkhitaryan. In difesa giocherà l’atalantino Soppy al posto di Biraghi.

Stygia risponderà con un tandem d’attacco composto da Lookman (in rete nella sfortunata trasferta in Nemedia di sette giorni fa) e Okereke. I due saranno supportati da Deulofeu. In difesa esordirà Bianchetti della Cremonese.

3-4-2-14-3-1-2
Onana
Marusic
Schuurs
Soppy
Tonali C
Locatelli
Koopmeiners
Pessina
Sensi
Mkhitaryan
Piatek
Sepe
Bianchetti
Acerbi
Skriniar C
Stojanovic
Pobega
Rabiot
Vecino
Deulofeu
Lookman
Okereke
Panchina: Handanovic vC, Skorupski, Kyriakopoulos, De Silvestri, Colley, Biraghi, Ampadu, Ascacibar, Marin, Lopez M, Laurientè, Djuricic, Satriano, Success, Nestorovski.Panchina: Fiorillo, Consigli vC, Alex Sandro, Martinez Quarta, Rogerio, Toljan, Fazio, Cataldi, Aebischer, Escalante, Calhanoglu, Di Francesco, Barrow, Ikonè, Kouamè.



#BrythuniaKoth

Quello tra Barbudos e Steelers è uno scontro che si preannuncia infuocato, non fosse altro che per la presenza di due storici ex nella squadra ospite.

I Brythunia Barbudos hanno diversi infortunati e acciaccati e questo non permetterà loro di effettuare molti cambi rispetto alla formazione schierata contro i Corinthia Wisemen. Le uniche tre modifiche riguarderanno i terzini (contro Koth toccherà a Doig e Valeri) e uno dei due mediani (ad affiancare Barella sarà Martin De Roon).

L’attacco di Koth sarà affidato a due grandi ex: Louis Muriel e, soprattutto, Edin Dzeko. Una grande novità riguarderà la trequarti: alle spalle del colombiano e del bosniaco giocherà, infatti, il russo Aleksej Miranchuk prelevato in estate dagli Zingara Smugglers.

4-4-2 A4-3-1-2
 Meret
Doig
Kalulu
Smalling C
Valeri
De Roon
Barella vC
Zaniolo
Candreva
Caprari
Leao
Vicario
Parisi
Bonucci
Bijol
Singo
Makengo
Meitè
Kostic
Miranchuk
Dzeko
Muriel
Panchina: Sirigu, Tatarusanu, Marlon, Hysaj, Caldara, Patric, Tameze, Lazzari, Anguissa, Dominguez, El Shaarawy, Saponara, De Keteleare, Sanabria, Arnautovic.Panchina: Ujkani, Audero, Daniliuc, Bastoni A, Carlos Augusto, Lucumì, Traorè, Villar, Ekdal, Henderson, Orsolini, Zaccagni, Henry, Cabral, Jovic.



#OphirZingara

Nel secondo impegno casalingo consecutivo i campioni in carica di Ophir dovranno confrontarsi contro gli Zingara Smugglers, squadra con la quale l’anno scorso non hanno mai perso.

Ophir imposterà la sua gara puntando sui trequartisti. Alle spalle del capitano Ciro Immobile giocheranno Kvaratskhelia, Sabiri e Vlasic. Rimarranno in panchina sia Olivier Giroud che Beto. Il 4-2-3-1 è un modulo che non ha portato affatto bene nell’unica occasione in cui è stato utilizzato in questa stagione (alla quarta giornata contro Brythunia) ma a cui vale la pena concedere un’altra chance.

Zingara risponderà con la sua classica difesa a tre e con un tandem d’attacco composto dal capitano Lautaro Martinez e dal cholito Simeone, ex di questa sfida. L’argentino giocò per due stagioni con Ophir mettendo a referto sette reti in un attacco nel quale spesso finiva relegato in panchina, chiuso da campioni del calibro di Immobile, Mertens e Perotti. Alle spalle dei due giocherà Luis Alberto. In difesa ci sarà spazio per Ostigard.

4-2-3-13-4-1-2
Rui Patricio
Udogie
Marì
Danilo
Mario Rui
Bennacer
Barak
Sabiri
Vlasic
Kvaratskhelia
Immobile C
Terracciano
Ostigard
Erlic
Djidji
Lukic
Lobotka
Haas
Frattesi
Luis Alberto
Martinez L C
Simeone
Panchina: Svilar, Silvestri, Padelli, Rodriguez R, Lazaro, de Vrij vC, Ferrari A, Gendrey, Asslani, Arslan, Rincon, Miretti, Beto, Giroud, Kean.Panchina: Gollini, Sportiello, Medel, Pezzella Giu, Cambiaso, Igor, Gyomber, Nikolaou, Henrique, Soriano vC, Pedro, Rebic, Dia, Caputo.



#ZamoraNemedia

Zamora e Nemedia hanno grandi ambizioni quest’anno. Nelle prime sei giornate si sono comportati nettamente meglio di Snatchers ma i punti che separano le due squadre in classifica sono appena due.

Zamora proverà a sfruttare il turno casalingo schierandosi col 4-2-3-1. Alle spalle di Mattia Destro giocheranno Politano (il migliore dei suoi finora), Brahim Diaz, redivivo protagonista della vittoria contro Ophir e Zanimacchia, alla seconda presenza assoluta nel nostro fantacalcio.

Nemedia ritroverà Dodò. L’esterno della Fiorentina, acquistato nell’ultima sessione di mercato, potrà finalmente esordire con la maglia dei Dragoni Rossi. Il partner d’attacco di Dusan Vlahovic sarà Giacomo Raspadori. Alle spalle dei due giocherà, a sorpresa, Emmanuel Gyasi. Il ghanese ha vinto il ballottaggio con Felipe Anderson.

4-2-3-14-3-1-2
Dragowski 
Dimarco
Tomori
Romagnoli A
Perez N
Walace
Zielinski
Zanimacchia
Politano
Diaz
Destro
Falcone
Dumfries
Kim
Ibanez
Dodo
Pellegrini Lo C
Rovella
Kovalenko
Gyasi
Vlahovic vC
Raspadori
Panchina: Zoet, Provedel, Mazzocchi, Rodrigo Becao, Faraoni vC, Gosens, Linetty, Mandragora, Agudelo, Bourabia, Schouten, Messias, Thorstvedt, Origi, Belotti.Panchina: Brancolini, Di Gregorio, Maehle, Augello, Gunter, Buongiorno, Pickel, Malinovskyi, Pasalic, Vieira, Pjaca, Anderson F, Dessers, Milik, Nzola.



E con le formazioni è tutto.

La cronaca del settimo e dell’ottavo turno del nostro fantacalcio continuerà sul nostro social preferito con la consueta rubrica  #TwittaHyboriaMinutoperMinuto grazie alla quale potrete seguire in tempo reale l’evoluzione di tutte e dieci le gare in programma:

#TwittaHyboriaMinutoperMinuto