Le formazioni della ventiduesima giornata

Ventiduesima giornata: le formazioni

Il rinvio di Torino-Sassuolo inciderà pesantemente su questa ventiduesima giornata di Hyboria League. Le assenze dei vari Caputo, Belotti, Berardi e Djuricic ci hanno costretto a scelte di formazione differenti dal normale. Vediamole insieme nel solito pezzo di presentazione.




#BrythuniaZingara

La capolista Zingara, tornata al successo contro i campioni in carica di Corinthia, sarà ospite della Brythunia, terza in classifica. La sfida del Monumental non sarà semplice per gli arancio-neri nonostante i numeri siano nettamente a favore di Chiellini e compagni che non perdono sul campo dei Barbudos dal lontano settembre del 2018. Era la seconda giornata della seconda stagione e la gara fu decisa dalla prima rete di Piatek nel nostro fantacalcio.

Gli stop di Edin Dzeko e Mario Mandzukic e le probabili panchine iniziali di Rafael Leao e Marco Sau mettono in evidente difficoltà Brythunia. Per i giallo-neri vareremo l’ennesimo 4-4-2 con Keita e il portoghese del Milan come terminali offensivi. La speranza è che quest’ultimo possa essere impiegato, almeno parzialmente, nella decisiva sfida dell’Olimpico tra Roma e Milan. La difesa sarà confermata in blocco visto il perdurare degli infortuni di Smalling e Manolas. La mediana sarà di nuovo a trazione nerazzurra con Barella, Eriksen, de Roon ed il rientrante Lazzari. I pali saranno difesi da Meret.

La capolista Zingara farà esordire Messias. Ci aspettiamo tanto dal talentino brasiliano del Crotone impegnato nella sfida salvezza contro il Cagliari. I due “5 grigio” assicurati dalla presenza in panchina di Bremer e Lyanco faranno passare ad una difesa costantemente in emergenza un week-end paradossalmente più tranquillo. Il reparto sarà guidato da Caldirola. A coadiuvarlo ci saranno Dijks e il rientrante Hoedt.

Logo Brythunia BarbudosLogo Zingara Smugglers
4-4-23-4-2-1
Meret
Larsen
Toloi
Romero
Zappacosta
Barella vC
De Roon
Lazzari
Eriksen
Leao
Keita
Donnarumma G vC
Dijks
Caldirola
Hoedt
Ionita
Freuler
Soriano
Zaccagni
Luis Alberto
Messias
Martinez L
Panchina: Ospina, Cordaz, Reca, Golemic, Patric, Masiello, N’koulou, Kurtic, Tameze, Vidal, Borja Valero, El Shaarawy, Zajc, Bernardeschi, Sau.Panchina: Tatarusanu, Perin, Letizia, M’baye, Igor, Juan Jesus, Bremer, Lyanco, Gagliardini, Duncan, Lobotka, Lukic, Rebic, Miranchuk, Destro.



#CorinthiaOphir

I Wisemen sono usciti con le ossa rotte dalle due trasferte sui campi di Aquilonia e Zingara. Difendere lo Scudo d’Oro è ormai impossibile ma la classifica lascia aperti ancora spiragli su una zona podio distante, al momento, sette punti. La partita di quest’oggi non sarà certo semplice. Ophir, rinfrancata dal fortunoso successo sui Barbudos, vuole provare a risalire la china di una classifica molto penalizzante. Ma per farlo dovrà migliorare nettamente i suo rendimento esterno. I Golden Shields, infatti, nelle ultime sei trasferte hanno raccolto la miseria di soli due punti.

Corinthia sarà priva sia di Osimhen che di Zapata. Il ruolo di prima punta nel 4-2-3-1 disegnato per l’occasione spetterà al danese Cornelius. Alle sue spalle giocheranno De Paul, Chiesa e Mkhitaryan. L’ex stygiano Cristante sostituirà in mediana l’infortunato Bonaventura (l’ex brythuniano dovrebbe mancare per un paio di settimane). In difesa non ci sarà lo squalificato Djimsiti.

Ophir ritroverà finalmente Dries Mertens. Il belga non dovrebbe partire titolare contro il Benevento ma noi lo schiereremo ugualmente nell’undici di partenza dei Golden Shields convinti che, entrando a partita in corso, possa dare il suo contributo. In difesa torneranno Criscito e Koulibaly mentre l’ex aquiloniano Conti sostituirà lo squalificato Danilo.

Logo Corinthia WisemenLogo Ophir Golden Shields
4-2-3-14-3-1-2
Dragowski
Hernandez
Pezzella Ger
Milenkovic
Lykogiannis
Cristante
Milinkovic-Savic
De Paul
Chiesa
Mkhitaryan
Cornelius
Musso
Criscito
de Vrij vC
Koulibaly
Conti
Brozovic
Pulgar
Nainggolan
Mertens
Vlahovic
Immobile C
Panchina: Terracciano, Sirigu vC, Fares, Chabot, Bonifazi, Ghiglione, Ayhan, Veloso, Lazovic, Parolo C, Cyprien, Ribery, Berardi, Llorente, Shomurodov.Panchina: Scuffet, Montipò, Mario Rui, Ferrari A, Ansaldi, Muldur, Amrabat, Poli, Locatelli, Baselli, Ramsey, Pedro, Callejon, Lapadula, Simy.



#KothArgos

Steelers e Mariners sono reduci entrambe da due brucianti sconfitte ma hanno situazioni di classifica completamente differenti. I padroni di casa, ad ora, mantengono intatte le proprie speranze di podio. Gli ospiti, leaders incontrastati della classifica di Supercoppa di Lega, continuano a perdere a ripetizione in Campionato e, dopo le ultime quattro sconfitte consecutive, sono precipitati in penultima posizione.

Non fosse stato per il rinvio di Torino-Sassuolo molto probabilmente avremmo confermato quasi in blocco la formazione con la quale Koth aveva affrontato la corazzata Aquilonia. Lo spostamento della partita in programma ieri sera ci costringe a rinunciare a Rincon e Singo, sostituiti reciprocamente da Ricci e Giuseppe Pezzella. Per quest’ultimo sarà l’esordio assoluto nella nostra Hyboria League. L’altra novità sarà rappresentata dalla presenza in mediana al Maggiore (altro giocatore dello Spezia), in luogo di un Orsolini che sembra aver perso decisamente il feeling col proprio allenatore.

Argos sarà orfana del suo attacco titolare. Morata e Belotti saranno sostituiti da Simeone e Nestorovski. Alle loro spalle ci sarà Skov Olsen. Il giocatore del Bologna era già subentrato la settimana scorsa a Dybala. Le redini della mediana torneranno di nuovo nelle mani di Fabian Ruiz che sarà coadiuvato da McKennie e Candreva.

Logo Koth SteelersLogo Argos Mariners
4-4-1-14-3-1-2
Gollini
Calabria
Bastoni
Palomino
Pezzella Giu
Leiva
Strootman
Ricci
Maggiore
Joao Pedro C
Muriel
Handanovic vC
Marusic
Acerbi
de Ligt
Biraghi
Ruiz
Mc Kennie
Candreva
Skov Olsen
Nestorovski
Simeone
Panchina: Sportiello, Audero, Danilo L, Rrhamani, Osorio, Dalot, Singo, Marlon, Chiriches, Marin, Grassi, Rincon, Orsolini, Pandev vC, Lammers.Panchina: Radu I, Skorupski, Ceppitelli, De Silvestri, Bruno Peres, Kyriakopoulos, Tonali, Ekdal, Young, Thorsby, Dabo, Lopez M, Daamsgard, Saelemaekers, Belotti C.



#NemediaAquilonia

Ci attende un Derby d’Hyboria di alto livello. Nei due precedenti incroci di questa stagione non è mancato lo spettacolo. I Crusaders partiranno, come sempre, con i favori del pronostico. La loro rosa è superiore sotto ogni punto di vista ma questa non è una partita come tutte le altre e sicuramente i Dragoni venderanno cara la pelle.

Nemedia ritroverà per questo derby M’bala Nzola. L’attaccante francese di origini angolane siederà in panchina visto che, ormai è certo, non partirà titolare contro il Parma. Al vertice dell’attacco dei Dragoni ci sarà Borja Mayoral. Alle sue spalle giocheranno il capitano Lorenzo Insigne, Hakan Calhanoglu e Yann Karamoh. In difesa tornerà, scontata la squalifica, Dimarco.

Aquilonia si disporrà a specchio con Ilicic, Ibrahimovic e Lukaku a comporre il tridente. Lo sloveno, la cui presenza in campo dal primo minuto contro la Samp è in dubbio, potrebbe essere sostituito dall’ex zamoriano Ivan Perisic. In difesa, al posto di Armando Izzo, altro ex zamoriano indisponibile a causa del rinvio di Torino-Sassuolo, ci sarà l’ennesimo ex zamoriano, Di Lorenzo.

Logo Nemedia Red DragonsLogo Aquilonia Crusaders
4-2-3-14-3-1-2
 Pau Lopez
Augello
Gunter
Nuytinck
Dimarco
Nandez
Pellegrini vC
Calhanoglu
Karamoh
Insigne C
Borja Mayoral 
Szczesny
Di Lorenzo
Romagnoli C
Mancini
Spinazzola
Badelj
Kessiè
Barak
Ilicic
Ibrahimovic
Lukaku 
Panchina: Mirante, Provedel, Darmian, Maehle, Goldaniga, Fazio, Maksimovic, Pessina, Hernani, Malinovskyi, Pasalic, Caprari, Nzola, Kokorin, Sanchez.Panchina: Buffon, Silvestri, Samir, Bereszynski, Barba, D’Ambrosio, Izzo, Lulic vC, Jankto, Krunic, Obiang, Perisic, Brunetta, Quagliarella, Scamacca.



#StygiaZamora

Gli Ophidians sembrano tornati quelli di una volta. Le ultime tre vittorie hanno rilanciato le ambizioni dei giallo-cerchiati che hanno scalato diverse posizioni e ora vedono la zona podio più vicina, a soli tre punti di distanza. Un successo oggi contro il fanalino di coda Zamora potrebbe far svoltare definitivamente il Campionato di Cristiano Ronaldo e compagni.

Stygia dovrà far fronte a diverse assenze. In difesa Alex Sandro sostituirà lo squalificato Hakimi mentre Martinez Quarta sostituirà l’infortunato Tomiyasu. A centrocampo Rabiot e Castrovilli torneranno a coadiuvare Veretout al posto di Mandragora e Djuricic, assenti a causa del rinvio di Torino-Sassuolo. In attacco, per sostituire Caputo, punteremo su Pavoletti.

Zamora risponderà schierando per la prima volta quella che potrebbe diventare la coppia d’attacco titolare del resto della stagione, ovvero quella composta da Okaka e Lasagna. Alle loro spalle agirà Politano. Per fargli posto sacrificheremo lo juventino Bentancur.

Logo Stygia OphidiansLogo Zamora Snatchers
4-3-1-24-3-1-2
Sepe 
Alex Sandro
Skriniar
Martinez Quarta
Gosens
Veretout
Rabiot
Castrovilli
Correa
Pavoletti
Ronaldo C
Reina
Faraoni
Godin
Kjaer
Karsdorp
Kucka C
Zielinski
Agudelo
Politano
Okaka
Lasagna 
Panchina: Colombi, Consigli, Bruno Alves vC, Ghoulam, Kolarov, Toljan, Rogerio, Bakayoko, Molina S, Djuricic, Mandragora, Kulusevski, Sansone, Barrow, Caputo.Panchina: Strakosha, Cragno, Zappa, Tomori, Demiral, Yoshida, Rodrigo Becao, Gagliolo, Bentancur, Diawara, Elmas, Linetty, Diaz, Palacio vC, Galabinov.



E con le formazioni della ventiduesima giornata è tutto.

Vi lascio al consueto #TwittaHyboriaMinutoperMinuto:

#TwittaHyboriaMinutoperMinuto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.