Corinthia è tornata ad essere la regina del week-end dopo quasi tre mesi.


I punteggi

I bianco-verdi, guidati da mister Dario Cirillo, sono riusciti a conquistare la seconda “V” nera stagionale raggiungendo quota 80 e staccando le avversarie migliori di una manciata di punti.

Alle spalle dei Wisemen si sono piazzate Aquilonia (che era anche loro avversaria nello scontro diretto) e la solita, costante, Brythunia, padrona assoluta della stagione 2022-2023.




Il Campionato di Lega

La capolista, con una prestazione di sostanza, è riuscita ad uscire indenne dalla Korshemish Arena, in una gara che si presentava ricca di insidie, dimostrando di saper schivare anche i momenti di vistoso appannamento dei suoi giocatori migliori (vedi Leao).

Passata in vantaggio con Gianluca Caprari, Brythunia ha rimpolpato il proprio punteggio grazie ad una serie interminabile di bonus accessori.

A referto dono finiti gli assist di Anguissa e Doig, il cleansheet di Meret, il bonus capitano dal sempiterno Chris Smalling (7 in pagella per l’inglese) e il punto extra conquistato da una (quasi irreprensibile) difesa capace di assorbire pure la serataccia di Kalulu.

Koth faceva affidamento soprattutto sulla voglia di ben figurare dell’ex Edin Dzeko. Il bosniaco, però, ha deluso le aspettative insieme a tutta la sua Inter.

Le castagne dal fuoco, ai grigio-azzurri, le ha tolte il solito Mattia Zaccagni, autore di una rete e di un assist nella travolgente vittoria della Lazio contro il Milan.

Encomiabile anche la prestazione di Jeremie Boga che, chiamato in causa per la prima volta in questa stagione, ha risposto mettendo a referto ben due assist che gli hanno consentito di finire sul tabellino dei marcatori della nostra Hyboria League dopo quasi due anni. L’ultima volta era accaduto alla diciottesima giornata della stagione 2020-2021 quando il francese d’origine ivoriana vestiva ancora la divisa dei Nemedia Red Dragons.

Alla fine la gara si è conclusa con un 2-2 che può andar bene ad entrambe le contendenti.


La sfida più spettacolare è stata quella tra Corinthia e Aquilonia, conclusasi con la vittoria per 4-2 dei padroni di casa.

I Wisemen sono andati a segno con Osimhen, Lazovic e Milinkovic-Savic.

A foraggiare ulteriormente il punteggio dei bianco-verdi sono stati, poi, i due assist di Paulo Dybala, il bonus capitano del Sergente serbo e il cleansheet del fratello portiere.

Aquilonia ha risposto colpo su colpo con le reti del capitano Giovanni Di Lorenzo, di Gian Marco Ferrari e di Tammy Abraham. Ma non è bastato.

Il fattore campo, che arrideva ai Wisemen, e le pesanti incertezze di Szczesny hanno impedito ai Crociati di potersela giocare fino in fondo.


Carica di implicazioni per la classifica è stata la vittoria in rimonta di Zingara contro i campioni in carica di Ophir.

Sotto per effetto della rete di Danilo, gli arancio-neri sono riusciti a ribaltare la situazione grazie alla buona prestazione della difesa (Erlic e Djidji i migliori del reparto) e, soprattutto, ad un ritrovato Luis Alberto.

L’ultima rete hyboriana dello spagnolo risaliva a maggio, alla trentaquattresima giornata della scorsa stagione.

Con un assist ed un goal su calcio di rigore nell’ultimo posticipo tra Lazio e Milan, il veterano dei trequartisti arancio-neri ha regalato i tre punti agli Smugglers.

Smugglers che, dopo quest’ennesimo successo di “corto-muso”, ora viaggiano solitari in terza posizione.


Chi rivede la zona podio è la Nemedia che ha battuto in maniera abbastanza agevole Zamora.

Il 2-1 maturato al Belverus Dome porta le firme di Arek Milik (bellissima la sua rete contro l’Atalanta) e Felipe Anderson.

La marcatura della bandiera degli ospiti è figlia dei due punti extra conquistati dalla difesa e da Provedel (cleansheet).


La diciassettesima giornata è anche quella che segna la resurrezione della Stygia.

Una doppietta di Ademola Lookman ha consentito agli Ophidians, infatti, di tornare finalmente alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive.

I giallo-cerchiati sono riusciti ad imporsi per 2-0 contro Argos (i Mariners erano reduci da una scia di tre successi) nonostante l’espulsione del capitano Milan Skriniar. Lo slovacco ha macchiato con un pesante cartellino rosso quella che, stando alle insistenti voci di mercato, potrebbe essere stata anche la sua ultima apparizione con la casacca giallo-cerchiata.




La Coppa di Lega

Grazie all’ottima prestazione settimanale Corinthia è riuscita a ridurre il gap dalla capolista Brythunia anche in Coppa di Lega.

Le due franchigie più costanti di questa stagione sono divise da soli quattro punti.

Nelle retrovie continua a colare a picco la Zamora, in una crisi che ormai sembra irreversibile.

I bianco-neri, che fanno sempre più fatica a trovare il goal, sono stati scavalcati anche da Koth e stanno perdendo rapidamente contatto con la coppia di testa insieme alla quale avevano viaggiato a braccetto per diversi mesi.




La Supercoppa di Lega

In vetta alla classifica della Supercoppa troviamo sempre la Brythunia.

In questo fine-settimana i giallo-neri sono riusciti ad incamerare altri tre punti aumentando il proprio vantaggio su Aquilonia e Zamora, comunque in grado di tenere botta, con due punti extra a testa.

Al momento questo terzetto sembra inarrivabile e destinato a giocarsi i tre piazzamenti più prestigiosi.




La classifica dei marcatori

È tornato a farsi sentire Sergej Milinkovic-Savic.

Il capitano serbo dei Corinthia Wisemen è riuscito ad allungare in testa alla classifica.

Il Sergente ha beneficiato anche di una marcatura extra. Lo stesso è avvenuto per Chris Smalling, altro inquilino estemporaneo dei piani alto della classifica, Jeremie Boga, Martin Erlic e Neuhen Perez.

L’unica rete reale che non abbiamo potuto convertire in una marcatura utile per la nostra graduatoria è stata quella di Gian Marco Ferrari degli Aquilonia Crusaders.



La prossima giornata

Con la prossima giornata si concluderà la prima metà di questa stagione e si aprirà la settimana dei sorteggi del mercato invernale che dovrebbero materialmente essere effettuati mercoledì.

I campioni d’inverno della Brythunia riceveranno al Monumental gli Argos Mariners in una partita che li vedrà partire nettamente favoriti.

I Corinthia Wisemen di mister Cirillo dovranno vedersela coi campioni in carica di Ophir. Una trasferta molto insidiosa, nonostante le evidenti difficoltà che i nero-Scudati stanno palesando in una stagione ricca di infortuni e imprevisti.

Saranno tutte da seguire la sfida del Belverus Dome tra Nemedia e Zingara e quella del Conan Memorial tra Aquilonia e Koth. Saranno in palio punti molto pesanti per una zona podio sempre caldissima.

Il quadro sarà completato dal “duello della disperazione” tra Zamora e Stygia, le ultime due della classe.




E con i risultati della diciassettesima giornata è tutto.

Vi lascio al consueto file excell con tutti i risultati nel dettaglio.

Risultati del nostro fantacalcio

Ci sentiamo su twitter.