Sedicesima giornata: le formazioni

Quest’anno la Lega calcio ha avuto la brillantissima idea di metterci sotto pressione anche in “zona Natale“, ma noi sappiamo farci trovare pronti anche tra un cappelletto in brodo, una soppressata, una fetta di pandoro. Eccoci dunque qui a presentarvi questa ricca sedicesima giornata di Hyboria League dominata dal big match in cui la capolista Stygia ospiterà Ophir in una partita che potrebbe già rivelarsi decisiva. Ma andiamo con ordine.

La prima sfida che vi presentiamo è quella tra Barbudos e Mariners. (Andata Argos-Brythunia 3-1)

Brythunia, reduce dal pesante 6-2 rimediato sul campo dei Wisemen, si presenterà con una formazione più spregiudicata del solito. Abbiamo deciso infatti di provare ad azzardare il triplo trequartista aggiungendo ai soliti Bonaventura e Papu Gomez anche Bernardeschi. Il talentino toscano non partirà titolare nella sfida dello Stadium tra Juventus e Roma ma potrebbe subentrare a gara in corso visti gli acciacchi di Mandzukic e Cuadrado. Il rischio è dettato anche dal fatto che l’unica alternativa disponibile sarebbe stata Chibsah. Lasceremo il ghanese del Benevento in panchina a copertura. Unica altra novità rispetto a domenica sarà rappresentata da Toloi al posto di Barzagli.

Argos, reduce invece dall’ennesimo pareggio incolore di domenica contro Nemedia, affronterà la trasferta con un modulo ad albero di Natale. Terminale offensivo, come al solito, capitan Belotti, supportato da Dybala e Douglas Costa, quest’ultimo preferito a Schick. Per il brasiliano della Juve vale lo stesso discorso fatto per Bernardeschi, con ancor maggiori probabilità di impego, forse ance dall’inizio: vedremo a quale delle due franchigie andrà meglio. Anche qui avremo una novità in difesa: fuori Radu, dentro Widmer.

4-2-3-1 4-3-2-1
Alisson
Rodriguez R
N’Koulu
Burdisso
Toloi
Pjanic
Allan
Bernardeschi
Bonaventura
Papu Gomez C
Dzeko
Handanovic
Marusic
De Vrji
Manolas
Widmer
vC Borja Valero
Torreira
Spinazzola
Douglas Costa
Dybala
C Belotti
Panchina: Skorupski, Nicolas, Barzagli, Peluso, Gobbi, Lucioni, Rog, De Roon, Chibsah, Mora vC, Eysseric, Pellissier, Trotta, Galabinov, Defrel Panchina: Padelli, Gomis, Radu, Emerson Palmieri, Gonzalez, Gamberini, Paletta, Diawara, Obi, Nani, Karamoh, Floccari, Schick, Cornelius, Sau

Il secondo match in programma vedrà di fronte i Wisemen e gli Smugglers. (Andata Zingara-Corinthia 3-1)

Corinthia viene da una domenica incredibile in cui ha scalato posizioni su posizioni in tutte le competizioni grazie ad un 92,5 che ad oggi è il secondo miglior punteggio fatto registrare da una franchigia in stagione. Ripetersi non sarà facile, ma il fattore campo ci darà di nuovo la possibilità puntare su di un modulo spregiudicato. Spazio allora di nuovo al triplo trequartista con Berardi (quante possibilità stiamo dando a quest’uomo) che ha vinto il ballottaggio con Caprari. Novità rispetto alla scorsa giornata saranno rappresentare dal ritorno di Sirigu tra i pali al posto di Cordaz e da Danilo in difesa al posto di Hysaj.

Zingara proverà a superare questo momento di appannamento (solo 3 punti nelle ultime cinque partite) tornando al 4-4-2 A. Riproporremo tra i titolari Iago Falque, lasciato fuori nelle ultime due giornate, e Chiellini, assente forzato nella sconfitta subita contro Ophir. In attacco ancora il duo HiguainThereau.

4-2-3-1 4-4-2 A
Sirigu
Pezzella Ger
Astori C
Danilo
Caldara
Parolo vC
Milinkovic-Savic
Candreva
De Paul
Berardi
Lasagna
vC Donnarumma
Biraghi
Chiellini
Zukanovic
Caracciolo
C Hamsik
Praet
Chiesa
Iago Falque
Higuain
Thereau
Panchina: Milinkovic V, Cordaz, De Silvestri, Hysaj, Musacchio, Ajeti, Felipe, Castagne, Donsah, Acquah, Rohden, Duncan, Joao Mario, Caprari, Pazzini Panchina: Brignoli, Belec, Juan Jesus, Moreno, Rugani, Lazaar, Freuler, Hetemaj, Lazzari, Gagliardini, Radovanovic, Cuadrado, Caicedo, Matri, Palombi

Nel terzo incontro in calendario troveremo i Crusaders in trasferta a Korshemish contro gli Steelers. (Andata Aquilonia-Koth 1-3)

I padroni di casa di Koth, già privi di grandi nomi nel reparto offensivo, dovranno fare a meno di Duvan Zapata e Adem Ljajic infortunati. L’attacco sarà formato allora da Antenucci, Politano e Joao Pedro. In porta ritroveremo Bizarri visto l’impegno prevedibilmente agevole contro l’Hellas Verona. In difesa ritornerà Lichtsteiner. Quello arretrato è il reparto che offre più garanzie e speriamo che porti almeno un punto di bonus come già accaduto nelle ultime due giornate.

Aquilonia col vento in poppa delle due ultime vittorie cercherà di approfittare di questo turno sulla carta agevole per assottigliare ancor di più il gap con le prime della classe. I Crociati però saranno costretti a rinunciare alla classica difesa a quattro (nessuna speranza di bonus dunque, a meno di prestazioni strepitose). All’assenza del lungo degente Conti vanno infatti aggiunte la squalifica di Romagnoli e gli infortuni di Samir e De Sciglio. Abbiamo allora infoltito il centrocampo aggiungendo Veloso. In avanti come al solito Ilicic e Callejon ma questa volta a supporto di Roberto Inglese (preferito al bomber Quagliarella). Assente Buffon, in porta ci sarà di nuovo Szczesny.

4-3-2-1 3-4-2-1
Bizzarri
Lichtsteiner
Acerbi C
Pisacane
Kolarov
Jorginho
Khedira
Bertolacci
Joao Pedro
Politano
Antenucci
Szczesny
D’Ambrosio
Silvestre
Bereszynski
Kessié
Veloso
Viviani
vC Lulic
Ilicic
Callejon
Inglese
Panchina: Scuffet, Berisha, Goldaniga, Dainelli, Bruno Peres, Vitor Hugo, Palomino, Missiroli, Magnanelli, Biglia vC, Rizzo, Saponara, Borriello, Zapata D, Babacar Panchina: Mirante, Da Costa, Van der Wiel, Lirola, Cannavaro, Ionita, Marchisio, Beherami, Felipe Anderson, Bessa, Quagliarella, Budimir, Pucciarelli

E veniamo alla super-sfida di Khemi tra le due franchigie che stanno dominando tutte e tre le competizioni e che hanno i propri bomber alla guida anche della classifica dei marcatori. (Andata Ophir-Stygia 3-3)

I padroni di casa di Stygia arrivano a questo appuntamento privi di Suso. Lo spagnolo, espulso nella gara contro l’Hellas Verona, sarà squalificato. Infortunatosi anche Cerci il ballottaggio per affiancare Verdi e Icardi era tra El Shaarawy e Pavoletti. Su twitter ha prevalso il centravanti del Cagliari e dunque sarà lui a far coppia con il capocannoniere argentino. Il ritorno alla difesa a quattro ci ha costretto a sacrificare un centrocampista: fuori Badelj. Un altro cambio sulla linea mediana sarà costituito dall’innesto di Barak al posto di Cristante.

Ophir risponderà col solito albero di Natale da trasferta: Immobile tornerà a guidare l’attacco insieme ai soliti Mertens e Perotti. In porta Perin rileverà Viviano impegnato al San Paolo. In difesa Mario Rui prendrà il posto di Letizia. A centrocampo si rivedrà capitan Strootman al posto di Barreto.

4-3-1-2 4-3-2-1
Sportiello
Alex Sandro
Albiol vC
Skriniar
Andreolli
Matuidi
Barak
Benassi
Verdi
Icardi C
Pavoletti
Perin
Mario Rui
Koulibaly
Benatia
Romulo
C Strootman
Brozovic
Jankto
vC Perotti
Mertens
Immobile
Panchina: Dragowsky, Consigli, Pegolo, Martella, Barreca, Regini, Gentiletti, Cristante, Badelj, Barella, Cataldi, El Shaarawy, Destro, Paloschi, Melchiorri Panchina: Lamanna, Viviano, Di Chiara, Letizia, Murru, Dalbert, Baselli, Barreto, Brlek, Taider, Farias, Ramirez, Simeone, Lapadula, Puscas

Delicatissima per la classifica l’ultima sfida in programma, quella di Shadizar tra Snatchers e Red Dragons. (Andata Nemedia-Zamora 0-1)

Zamora sulla carta parte favorita ma dovrà cambiare non poco l’attacco vista le probabili assenze di Mario Mandzukic (infortunio) e Kalinic (scelta tecnica). Spazio allora al triplo trequartista con Birsa, Ciciretti e Perisic in appoggio all’unica punta Petagna. Per il resto formazione identica a quella che ha perso domenica scorsa in trasferta contro Aquilonia.

Per Nemedia, invece, recuperato completamente Lorenzo Insigne, proveremo a lanciare dal primo minuto Calhanoglu. Il turco dovrebbe infatti essere il sostituto designato di Suso in Milan-Atalanta. Speriamo possa tornare utile alle cause rossonere sia sulla sponda Serie A che su quella dell’Hyboria League. A centrocampo Laxalt prenderà il posto dello squalificato Vecino mentre Schiattarella prenderà il posto di Pellegrini sicuramente destinato alla panchina in Juventus-Roma.

* Decisione last minute: dopo la conferenza stampa di Oddo abbiamo deciso di schierare come punta Maxi lopez anziché Falcinelli.

4-2-3-1 4-3-2-1
Strakosha
Caceres
Masiello vC
Miranda
Florenzi
De Rossi C
Veretout
Birsa
Ciciretti
Perisic
Petagna
Reina
Bastos
C Bonucci
Fazio
Nuytinck
Laxalt
Schiattarella
vC Nainggolan
Calhanoglu
Insigne
Maxi Lopez
Panchina: Vargic, Cragno, Cacciatore, Izzo, Masina, Abate, Asamoah, Zielinski, Fofana, Gonalons, Bentancour, Lazovic, Mandzukic, Kalinic Panchina: Sepe, Sorrentino, Seculin, Cancelo, Basta, Costa A, Wallace, Moretti, Pellegrini, Eder, Falcinelli, André Silva, Niang, Coda

Buon campionato a tutti e mangiate e bevete poco questo fine-settimana che lunedì sarà Natale e dovremo lasciare un po’ di spazio a disposizione. Non siate ingordi.

Ci si sente su twitter.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.